Home > 0 - News, 3 - Massa Marittima > “Massa va Oltre” con Luca Santini

“Massa va Oltre” con Luca Santini

12 aprile 2014

il-tirrenoda “Il Tirreno” dell’11 Aprile 2014

Ora è ufficiale: a Massa Marittima sarà corsa a tre. Sciolte le ultime riserve, ecco che entra in scena la lista “Massa va oltre” che raggruppa Partito Repubblicano, Forza Italia e Udc. «Ci candidiamo ad essere alternativi al centrosinistra» dice Luca Santini, candidato a sindaco del nuovo soggetto, già capogruppo in consiglio da due legislature, in corsa con gli altri due contendenti Marcello Giuntini e Fiorenzo Borelli. Nelle ultime settimane, non appena chiuse le primarie del centrosinistra, le voci sulla nascita di una lista formata da tutte le opposizioni consigliari, fatta eccezione di Massa Comune. Indiscrezioni date per certe e poi smentite sistematicamente, tra nomi di papabili candidati a sindaco e simboli. Alla fine però un accordo è stato trovato. «C’era stato un primissimo contatto con Massa Comune, ma loro già a dicembre hanno tirato fuori un candidato, mentre per noi è importante il progetto. E io il progetto, il programma di Massa Comune ancora non l’ho ancora visto» continua Santini. Ma nel giorno della sua presentazione il repubblicano vuole schivare ogni polemica e concentrarsi sul nome della lista. «È significativo: vogliamo essere oltre la diatriba o le polemiche, ma ci vogliamo mettere in una posizione da cui poter vedere Massa Marittima da qui a dieci anni. Una città che deve aprirsi al territorio, dal mare alla collina, per creare qualcosa di nuovo. Questo è “Massa va oltre”». Accanto a Santini ci sono i segretari provinciali delle forze della coalizione. Per Forza Italia c’è Luca Agresti. «Sono convinto che l’elettorato massetano possa premiare gli aspetti innovativi di questa lista. La novità sta innanzitutto nella composizione, in cui è rientrata anche l’Udc. Inoltre ci sono persone nuove pronte a mettersi a disposizione dei cittadini. Il vero passo in avanti consiste in una politica d’insieme, in cui si entra in sistema con tutte le Colline Metallifere». Soddisfatta dell’alleanza anche l’Udc. «C’è sempre un’alternativa credibile alla sinistra nel nostro territorio – dice la coordinatrice della zona Alta Maremma Udc Sara Corsini – Quello che ci ha convinti da subito è stato il progetto». Ma la vera benedizione per Santini arriva dal suo partito con le parole del segretario Alessandro Giuliani. «Il partito repubblicano fa una scommessa forte, candidando un nostro esponente. Ha fatto due legislature in consiglio e conosce i problemi di Massa Marittima». Il segretario repubblicano poi torna sulla matrice della lista: «tutti pensavano che la nostra sarebbe stata una lista civica, ma questa è una coalizione politica. Tutti i nostri candidati devono portare delle esperienze, delle conoscenze, quindi persone che vengono dal mondo della ristorazione, degli agriturismi e del lavoro in generale». La lista con i nomi candidati al consiglio comunale ancora non c’è, ma arriverà entro la prossima settimana, insieme al programma. «Sarà un po’ diverso da tutti gli altri – annuncia però Santini – C’è da capire quali sono le esigenze di Massa Marittima, pensarne lo sviluppo per poter raddoppiare la popolazione, tra capoluogo e frazioni. Per questo la prima cosa che faremo in caso di vittoria è prendere un consulente per il turismo».

0 - News, 3 - Massa Marittima